Publy punta tanto su Header Bidding, il trend del 2018

di Gio Tuzzi Commenta

Una novità travolgente che sta già raccogliendo un’enormità di consensi tra i publisher di tutto il mondo. E che sarà il trend programmatico del 2018, senza ombra di dubbio. Stiamo parlando dell’Header Bidding. Un fenomeno che sta avendo un tale successo che anche Publy ha scelto di puntarci forte. Come? Lanciando il proprio sistema Header Bidding, realizzato appositamente per i publisher italiani e quelli esteri.

Una soluzione davvero molto interessante ed efficace, tramite la quale i publisher potranno sfruttare questo nuovo sistema per incrementare notevolmente le revenue generate e la copertura disponibile. Questa nuova tecnologia si carica sulle spalle la priorità iniziale dell’impression. Quindi, quando l’asta non va oltre il floor price precedentemente stabilito, ecco che partono le varie campagne di water fall e post bidding. In questo modo, si raggiungere l’obiettivo di garantire una copertura che rasenta il 100%.

Publy ha scelto di puntare forte su questo nuovo trend programmatico, addirittura creando un branch dedicato sul dominio HeaderBidding.eu. E le concessionarie esterne a Publy potranno sfruttare anche la modalità WhiteLable con cui sarà messa a disposizione tale soluzione. Un vantaggio importante per alzare il numero delle impression a disposizione. Una proposta che, tra l’altro, è stata offerta per i formati display tradizionali, ma anche per i rich media, come ad esempio filmati e skin, senza dimenticare il native.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>