LG GW990 sarà basato su Moblin e non su Android

di oigmax Commenta

GW990In un articolo precedente abbiamo avuto modo di parlare del nuovissimo MID (mobile Internet Deivce) che LG Electronics ha presentato al CES 2010, si tratta del GW990. Le prime indiscrezioni parlavano erroneamente di Google Android come piattaforma su cui si basava il dispositivo, ulteriori aggiornamenti hanno tuttavia evidenziato che il nuovo GW990 non sarà un nuovo MID Android ma Moblin, piattaforma Open source basata su Linux, sviluppata da Intel.

Intel è anche il produttore della CPU del terminale, si tratta della nuovissima generazione di processori per dispositivi mobili chiamata Moorestown. Secondo le ultime notizie provenienti direttamente dal CES 2010, il nuovissimo LG GW990 dovrebbe essere commercializzato a partire dalla seconda metà del 2010.

Ricordiamo brevemente le sue spettacolari caratteristiche tecniche:

  • Processore Intel Moorestown (non viene comunicata almeno per il momento la frequenza di clock)
  • Ampio display Widescreen touchscreen da 4.8 pollici di diagonale
  • Multitasking
  • Fotocamera con sensore da 5 mega pixel con autofocus (probabilmente anche il flash led)
  • Wi-Fi – Bluetooth
  • UMTS – HSDPA – HSPA – HSUPA
  • Video in Alta Definizione (HD)
  • Potente batteria da ben 1850 mAh
Da blog.pmi.it

Moblin è una piattaforma open source basata su una versione ottimizzata di Linux, che è stata ideata da Intel per essere installata su device mobili, come MID e netbook.
E’ basata su un insieme unico di applicazioni, servizi per l’interfaccia utente e API, per fornire agli sviluppatori un ambiente di programmazione il più possibile indipendente dall’hardware.
Il sistema operativo offre buone prestazioni nella fase di boot, aspetto rilevante nelle applicazioni professionali. Il desktop è pienamente personalizzabile dall’utente per adattarlo alle proprie esigenze, con un look accattivante e moderno.
Vengono inoltre rese disponibili librerie per il supporto di client e server PIM per rendere più semplice l’interfacciamento con applicazioni aziendali, grazie anche alla gestione di un avanzato sistema di networking. L’ulteriore gestione di profili energetici permette di ottimizzare i consumi della batteria.

[Via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>