Applicazioni Android, ecco il punto debole

di Gio Tuzzi Commenta

Le applicazioni Android avrebbero un grosso punto debole, vale a dire quello di non riuscire a competere qualitativamente e quantitativamente.

Questo quanto dichiarato da Daniel Matte, analista di Canalys, a proposito della qualità della maggior parte delle applicazioni e delle possibili soluzioni:

Queste applicazioni sono nominalmente di libero utilizzo, ma sono supportate da pubblicità e restituiscono una esperienza che tipicamente è di qualità inferiore. Spesso richiedono un prezzo in autonomia e in qualità visto che obbligano a vedere filmati oppure usano sistemi intrusivi. E’ fondamentale per Google conquistare la fiducia dei clienti incoraggiandoli a registrare le proprie carte di credito. Questo abbatterebbe le barriere alla spesa di denaro nelle applicazioni e accrescerebbe il potenziale di monetizzazione a favore degli sviluppatori incrementando la qualità delle applicazioni”.

[Via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>