Fotolibro: come utilizzare al meglio le immagini

di Redazione Commenta

Ognuno di noi scatta ogni giorno tantissime immagini con il proprio smartphone: qualche foto degli amici durante una cena, le migliori scene del matrimonio a cui si è invitati, quelle delle vacanze al mare o in una città d’arte. I risultati sono spesso molto piacevoli, li si posiziona sullo spazio cloud a disposizione e, nella maggior parte dei casi, li si dimentica. In rare occasioni capita poi di riguardare le immagini, in molti casi con scarsa partecipazione, propria e dell’eventuale “pubblico”. Oggi c’è un nuovo modo per valorizzare le nostre immagini, anche quelle catturate con lo smartphone: il fotolibro. Si tratta di un volume rilegato, con carta di alta qualità e stampe digitali delle nostre migliori immagini. Le possibilità sono tantissime in quanto sono disponibili offerte di vario genere.

Come sfruttare un fotolibro
I modi per sfruttare un fotolibro dipendono esclusivamente dalla nostra fantasia ed immaginazione. Ad esempio un piccolo fotolibro con le immagini dei futuri sposi può diventare una particolare bomboniera; oppure si può preparare un fotolibro ogni volta che si rientra da una vacanza, per far vedere le immagini ad altri, o anche solo per sfogliare il volume quando siamo in vena di ricordi. Tutto sta nella nostra inventiva, ma anche nelle immagini che abbiamo a disposizione. L’importante sta nel cominciare con il tema, che può essere anche rappresentato da un amico speciale: raccoglieremo le immagini scattate nel corso degli anni con lui per preparargli un simpatico regalo di compleanno. Il passo successivo sta nello scremare le foto migliori, quelle significative o che sono riuscite veramente bene. Se non ne abbiamo un numero adeguato possiamo anche scattarne di nuove, oppure possiamo affidarci a qualche software di foto ritocco per migliorare quelle che già possediamo: basta a volte cambiare leggermente l’inquadratura, o migliorare definizione e luce, per ottenere un vero capolavoro.

L’importanza della creatività
Immaginate la scena: avete preparato un fotolibro delle vostre vacanze in Giappone e, mentre lo mostrate agli amici, notate sguardi spenti e qualche malcelato sbadiglio. Anche se un’esperienza è stata per noi molto coinvolgente, questo non vuol dire che il nostro racconto della medesima esperienza, o le nostre foto, siano altrettanto coinvolgenti per gli altri. Per questo nella preparazione di un fotolibro è importante anche utilizzare la propria creatività. In questo ci viene in aiuto anche Cewe, azienda che offre non solo la possibilità di stampare fotolibri di alta qualità, ma anche tantissimi software gratuiti dedicati. Ad esempio in questo tutorial

Impariamo come sfruttare gli strumenti creativi disponibili nel software che ci aiuta a preparare un fotolibro perfetto. Non serve essere dei geni del computer per utilizzare questo tipo di tool, basta fare un poco di attenzione e dedicare a queste operazioni tutto il tempo necessario. Il risultato finale non ci deluderà, soprattutto se seguiamo attentamente ogni indicazione che ci viene data nel tutorial. Se vogliamo possiamo anche farci aiutare dal partner, o da un amico, in modo da avere qualche suggerimento in più nella fase di scelta delle immagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>