Questione 3G :iPhone spione, mentre Android chiede consenso

di Gio Tuzzi Commenta

Apple nuovamente nel mirino della critica nelle ultime ore.  E’ quanto emerso da uno studio condotto da Alasdair Allan e Pete Warden, dell’università di Exeter, che si sono concentrati sul mondo degli smartphone e dei tablet, relativamente al modo in cui i nostri movimenti sono tracciati.

In molti sono venuti a conoscenza del fatto che con gli iPhone e gli iPad, i propri dispositivi sono in grado di monitorare tutti gli spostamenti, con relativi orari. Il tutto, a differenza di quanto avviene con il sistema operativo Android, senza il consenso preventivo da parte degli utenti: immediata, per forza di cose, la polemica generata da coloro che tendono a preservare a 360 gradi il concetto di privacy.

[Via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>