Android Pie, la nuova e più veloce modalità di navigazione in incognito

di Gio Tuzzi Commenta

android pie

Ormai sono arrivate anche le ultime conferme che mancavano: Android Pie metterà a disposizione degli utenti il più totale anonimato nella navigazione sul web. Inoltre, integrerà un innovativo sistema che consentirà un netto miglioramento per quanto riguarda la velocità di accesso alla rete. Insomma, navigare tramite i dispositivi mobili con sistema operativo Android P potrebbe essere davvero vantaggioso. E, soprattutto, l’esperienza di navigazione potrebbe essere nettamente più veloce.

Android Pie e la nuova funzione

La nuova funzione che Google ha in mente di offrire agli utenti sbarcherà ben presto su tutti i device aggiornabili. Senza dimenticare il lato sicurezza e privacy, che subiranno ulteriori miglioramenti e perfezionamenti. È stato già diffuso un elenco di tutti quegli smartphone che si potranno aggiornare ad Android P. inoltre, sono già state rese note le nuove dieci funzioni che stanno per essere rese disponibili, per la gioia di tutti gli utenti. Si tratta, è bene ribadirlo, di aggiunte riservate solo ed esclusivamente a tutti quegli utenti con un sistema operativo che si potrà aggiornare ad Android P.

Tra le più interessanti e importanti novità troviamo certamente l’opportunità di gestire direttamente i controller Xbox One. Non solo, visto che, come detto prima, è stata introdotta una nuovissima modalità di connessione in incognito. Una novità che è strettamente legata all’impiego del protocollo DNS over TLS. In questo modo gli utenti avranno la possibilità di nascondere la propria navigazione al provider di servizi, andando ad integrare l’esperienza con l’uso di server DNS estremamente veloci. Il vantaggio sarà quello di non poter essere intercettati. Al tempo stesso, cresce in misura notevole la rapidità a cui si potrà accedere alle varie risorse del network. Tutto questo per merito anche di una reattività maggiore nel momento in cui si esegue l’acceso ai vari servizi.

Attivazione del protocollo DNS over TLS

L’attivazione di tale funzione per poter navigare in modo incognito sfruttando il protocollo DNS over TLS è davvero molto semplice. È sufficiente recarsi all’interno delle Impostazioni, poi scegliere le impostazioni di rete avanzate e, infine, Private DNS. A questo punto si può impostare l’indirizzo personalizzato relativo ai server DNS, optando per quello più adatto. Fino ad ora, i server che si sono dimostrati maggiormente rapidi sono quelli che vengono messi a disposizione da Cloudflare. All’interno del blog di quest’ultimo, tra l’altro, si possono trovare tutte le varie modalità con cui attivare la funzione. Altrimenti, si possono impostare anche manualmente senza troppi problemi. Il percorso è lo stesso indicato in precedenza: Impostazioni, poi Impostazioni di rete avanzate e poi Private DNS. A questo punto si deve scegliere l’opzione per poter inserire un provider DNS privato. A questo punto si aggiunge “1dot1dot1dot1.cloudflare-dns.com” e si effettua il salvataggio. Poi è sufficiente visitare l’indirizzo 1.1.1.1/help oppure 1.0.0.1/help e controllare che venga visualizzata la stringa “DNS over TLS in uso”. Basta dare l’ok e poi chiudere le varie impostazioni.

La navigazione anonima

L’anonimità sul web verrà salvaguardata, ma al contempo si sfrutterà un canale di informazione decisamente più rapido. Tramite un raffronto con i server DNS Google, si può facilmente notare come ci sia una notevole differenza in riferimento alla velocità con cui si accede alla rete. La tabella di confronto offre la possibilità proprio di notare tutta questa disparità. Tramite Cloudflare sono stati sufficienti solamente 14,8 ms per connettersi al server. Con i sistemi legati a Google, invece, sono ben 34,7 gli ms necessari, mentre si sale fino a 68,23 ms mediamente per tutti gli altri ISP. Questa notevole velocità di navigazione può essere certamente un vantaggio anche per tutti coloro che sono soliti usare smartphone e tablet per puntare e scommettere online. Su https://casino.netbet.it/, infatti, si potrà godere di tale innovazione, con un’esperienza di gioco che sarà senz’altro migliore.

Il supporto al controller della Xbox One S

Interessante, infine, notare anche come sia stato rilasciato il supporto dedicato al controller della Xbox One S. insomma, una grande notizia per tutti i fan dei videogiochi. Infatti, i pulsanti dei controller della console di Microsoft si potranno personalizzare, in maniera tale da poter essere sfruttati su device mobili con sistema operativo Android Pie. Per il momento, i dispositivi su cui è già sbarcato l’aggiornamento sono veramente pochi. La novità, però, è di quelle che non passano certamente inosservate, visto che prima era impossibile giocare ad alcuni titoli su smartphone e tablet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>