Google Maps a rischio in Germania

di Gio Tuzzi Commenta


E’ una fase davvero strana, quella che sta vivendo in questo periodo Google Maps, considerando che in questi giorni, subito dopo la notizia della riammissione dell’applicazione all’interno dell’App Store, sono emersi nuovi problemi di natura legale per il colosso di natura legale, almeno per quanto concerne una nazione come la Germania.

Questo lo scorcio delle direttive sulla privacy rese pubbliche da Google, che non va giù al garante:

Quando un utente utilizza un servizio Google con il rilevamento della posizione attivo, potremmo raccogliere ed elaborare informazioni sulla sua posizione attuale, ad esempio i segnali GPS inviati da un dispositivo mobile. Potremmo anche utilizzare varie tecnologie per stabilire la posizione, ad esempio dati del sensore del dispositivo che potrebbe, ad esempio, fornire informazioni sui punti di accesso Wi-Fi e sui ripetitori di segnale dei cellulari nelle vicinanze”.

Insomma, l’aspetto da migliorare consiste nel fatto che Google rileva la posizione degli utenti di default, senza che questi prestano il consenso in modo attivo.

[Via]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>