Navigare su siti non protetti e affidabili può portare a gravi problemi

di Gio Tuzzi Commenta

Alcuni rimedi per evitare imprevisti in termini di sicurezza con il proprio smartphone Android

Spesso e volentieri si tende a sottovalutare i rischi e i pericoli che si nascondono sul web. Navigare online, infatti, è un’attività tanto piacevole quanto, potenzialmente, molto pericolosa, a maggior ragione se si ha poca esperienza con l’uso di tale strumento e, di conseguenza, può essere più semplice finire in qualche tranello organizzato da hacker e altri malviventi 2.0.

siti non protetti

Proprio per tale ragione, è fondamentale poter contare su vari strumenti che riescono ad alzare il livello di tutela e protezione nel corso della navigazione. In modo particolare, il fatto di navigare su siti che non sono protetti e verificati, ma che ad esempio hanno un protocollo vecchio e obsoleto, rappresenta un rischio, che può celare qualche brutta sorpresa proprio dietro l’angolo.

Anche su smartphone è fondamentale poter contare su una serie di strumenti che possono tornare decisamente utili per proteggere i propri dati sensibili e non solo. Ad esempio, ci sono varie applicazioni che tornano utili in tal senso, così come antivirus specificatamente realizzati per soddisfare le esigenze di chi naviga sempre da mobile

Navigare in modo sicuro con una rete vpn

Un ottimo suggerimento da seguire può essere proprio quello che prevede di sfruttare una rete VPN per navigare sul web, sia da smarpthone che da pc. Un sistema che permette di avere una tutela ancora maggiore nel corso della fase di navigazione.

Dai uno sguardo alle migliori vpn da usare per navigare in modo semplice e tutelato sul web, con l’obiettivo di trovare quelle che meglio si adattano alle proprie esigenze. Ci sono diversi servizi che si occupano proprio di testare le varie vpn che si possono trovare online, in modo tale da trasmettere agli utenti le corrette informazioni sulle reti vpn più efficaci.

I criteri con cui vengono eseguiti tali test comprendono il livello di velocità rapido, comprensivo di rete di server globale, ma anche la presenza di varie funzionalità per privacy e sicurezza efficaci, con strumenti no-log e di crittografia, ma anche la capacità di evitare i blocchi ai portali più famosi, come ad esempio Amazon Prime Video, HBO Max, Netflix, Disney+ e molti altri ancora.

Un altro criterio da considerare nella scelta della vpn più adeguata alle proprie necessità è sicuramente l’impiego di torrent anonimo e di supporto P2p, ma anche la presenza di applicazione dedicate per smartphone e tablet, che devono essere ovviamente compatibili perfettamente con i principali sistemi operativi, ovvero Android e iOS in riferimento ai device mobili, ma anche Windows, Mac e Linux, giusto per citare qualche esempio, in riferimento ai computer.

L’importanza di verificare il protocollo di connessione

Se durante la navigazione ci si imbatte in un sito che sfrutta il protocollo HTTP, ecco che c’è il rischio che si possa verificare uno scambio poco sicuro di dati. Quindi, si tratta di siti che non sono in grado di assicurare un buon livello di affidabilità, in cui c’è la possibilità che malintenzionati possano intercettare la comunicazione, indirizzandola verso un portale fraudolento.

Ecco spiegato il motivo per cui si sconsiglia di navigare su tutti quei siti che hanno ancora un vecchio protocollo http: sia le password che i numeri di carta di credito non dovrebbero mai essere comunicati su questi portali, altrimenti si possono considerare davvero a rischio. I siti che hanno il protocollo HTTPS, hanno tre vantaggi: identità certa, protezione della comunicazione dai vari attacchi informatici e massima integrità dei dati durane la comunicazione.

Come riconoscere un sito sicuro?

Il primo e più importante aspetto da considerare è quello legato alla presenza del protocollo HTTPS, che si può notare già al momento in cui si digita l’indirizzo del sito. Un altro aspetto a cui prestare attenzione è certamente la presenza di un’icona che ha la forma tipica di un lucchetto, presente nella medesima barra dell’indirizzo. Si tratta di un altro indice di sicurezza da non sottovalutare: facendo un click sopra tale lucchetto, ecco che si possono ottenere più approfondite informazioni sul certificato che è stato scelto dal sito. Infine, tutti quei siti, bollati come non sicuri anche da Google Chrome ormai, che adottano ancora il vecchio protocollo http sono soliti notare, esattamente di fianco all’URL, una “i” che viene cerchiata, che significa semplicemente che quell’URL presenta una maggiore esposizione a rischi e pericoli legati alla sicurezza online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>