Xiaomi Mi 11 Ultra: ecco il nuovo top di gamma per device Android

di Gio Tuzzi Commenta

Cosa sappiamo su uno smartphone per certi versi sottovalutato in Italia

Tutti coloro che hanno sempre scelto di prediligere i sistemi operativi Android possono senz’altro essere soddisfatti del nuovo gioiellino che è stato presentato da parte del marchio asiatico Xiaomi, che tra l’altro ha dato dimostrazione di voler puntare anche su altri settori, come ad esempio quello relativo alle auto elettriche.

Xiaomi Mi 11 Ultra

Stiamo facendo riferimento al nuovissimo Xiaomi Mi 11 Ultra, che è da poco sbarcato sul mercato e promette grandissime cose sia in riferimento alle caratteristiche tecniche che in riferimento al prezzo, che è certamente piuttosto elevato, ma sempre meno rispetto ai principali competitor.

Al giorno d’oggi, sono sempre di più gli utenti che prediligono smartphone potenti e di nuova generazione, soprattutto per giocare online, anche per chi ad esempio punta con i bonus free spin casino online.

Il nuovo Xiaomi Mi 11 Ultra

Il colosso cinese, dopo che a febbraio aveva annunciato il Mi 11 5G, ne ha da poco svelato le caratteristiche principali e già tutti gli esperti sono concordi nel ritenerlo come un’alternativa più che credibile rispettare ai top di gamma premium 2021, incluso pure il nuovissimo Samsung Galaxy S21 Ultra.

Si tratta di uno smartphone che ha proprio tutte le caratteristiche in regola per poter esprimere alla perfezione quello che è il concetto di top di gamma premium. Infatti, al Mi 11 standard va ad aggiungere diverse caratteristiche che, indubbiamente, sono di qualità senz’altro molto superiore. E non bisogna dimenticare come già il Mi 11 standard poteva contare sulla potenza del processore Qualcomm Snapdragon 888.

Tra le caratteristiche innovative che sono state integrate troviamo senz’altro un sistema di raffreddamento molto più efficace, ma anche un comparto fotocamere più evoluto, oltre che la certificazione IP68. In modo particolare, proprio in riferimento a quest’ultimo questo modello è il primo del marchio Xiaomi che l’ha ottenuta. Non solo, visto che c’è anche uno schermo di notevoli dimensioni, con una buona luminosità e un’elevata risoluzione, ma anche un ottimo refresh.

Il prezzo di listino

Certo, non si poteva pensare che tutte queste funzionalità non corrispondessero ad un prezzo limitato. Il nuovo Xiaomi Mi 11 Ultra, infatti, ha un costo particolarmente alto, ma non così tanto come si potrebbe immaginare. Sul mercato del Vecchio continente, infatti, verrà proposto ad un prezzo pari a 1199 euro, in riferimento alla versione con 12/256 GB di memoria. Molto di meno rispetto al prezzo di listino del Galaxy S21 Ultra, che ha la medesima dotazione, ma che si può acquistare sborsando 1329 euro.

Dal punto di vista delle specifiche tecniche, questo nuovo gioiellino di Xiaomi si caratterizza per essere molto più grande e anche decisamente più pesante rispetto ai competitor. Il display, che è stato realizzato da Samsung e che può contare sulla tecnologia AMOLED, è da 6,81 pollici e presenta curvatura su tutti i lati.

Inoltre, si caratterizza per essere dotato di una risoluzione pari a 3200×1440 pixel, oltre che un refresh adattivo che arriva a toccare pure i 120 Hz. Un’altra peculiarità di questo display è indubbiamente quella di avere un ottimo livello di luminosità, visto che si può spingere anche fino a 1700 nit. Interessante notare come abbia ottenuto la certificazione Dolby Vision, oltre che quella HDR10+: va dato senz’altro merito anche alla profondità di colore di 10 bit.

Dando un’occhiata alle fotocamere, il modulo che comprende il secondo schermo, include pure tre sensori fotografici che, senza ombra di dubbio, torneranno particolarmente utili. Da non sottovalutare anche l’alimentazione con una batteria da 5000 mAh, che è in grado di ricaricarsi a 67 Watt, senza dimenticare pure la presenza della ricarica wireless, pure inversa a 10 Watt. Da notare, come detto, la presenza di due schermi: il primo è quello frontale e l’altro, di dimensioni notevolmente inferiori, è quello che va ad affiancare le fotocamere posteriori, che funziona più che altro come una sorta di specchio per quanto riguarda i selfie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>