Addirittura cinque serie Samsung Galaxy con aggiornamenti assicurati per 5 anni

di Gio Tuzzi Commenta

Arrivano in queste ore alcune indicazioni particolarmente interessanti per tutti coloro che si ritrovano con un Samsung Galaxy di fascia alta, considerando il fatto che per alcuni modelli abbiamo la conferma che ci saranno aggiornamenti per almeno cinque anni. Non sappiamo ancora per quanto tempo i suddetti upgrade risulteranno disponibili su base mensile, prima di passare ai rilasci trimestrali, come sempre avviene gradualmente coi device che iniziano ad avere una certa età, ma è chiaro che la decisione del produttore segni un cambio di passo sotto questo punto di vista.

Samsung Galaxy

Quali sono le cinque serie Samsung Galaxy con aggiornamenti assicurati per 5 anni

Samsung è attualmente il migliore del settore in termini di rilascio di aggiornamenti software Android. L’anno scorso, la società aveva promesso che rilascerà aggiornamenti di sicurezza sui suoi dispositivi di punta per un massimo di quattro anni. L’azienda sudcoreana ha annunciato che offrirà cinque anni di aggiornamenti di sicurezza ad alcuni smartphone Galaxy.

Le varianti Enterprise Edition di Galaxy S20, Galaxy S20+, Galaxy S20 Ultra, Galaxy Note 20, Galaxy Note 20 Ultra, Galaxy XCover 5 e Galaxy Tab Active 3 riceveranno aggiornamenti di sicurezza e manutenzione per cinque anni dalla data di lancio. Tutti gli altri dispositivi aziendali Samsung riceveranno quattro anni di aggiornamenti.

Gli smartphone Samsung Galaxy edizione aziendale sono progettati per le aziende. Possono essere configurati con software e app approvati dalle aziende. Tali dispositivi offrono ulteriori misure di sicurezza e funzionalità di gestione dei dati aziendali, il che significa che possono essere configurati e gestiti dal team IT dell’azienda. Come di consueto, gli aggiornamenti di sicurezza per gli smartphone Galaxy aziendali verranno rilasciati con cadenza mensile o trimestrale, a seconda del dispositivo.

Samsung potrebbe anche rilasciare cinque anni di aggiornamenti di sicurezza per le varianti consumer di Galaxy S20, Galaxy Note 20, Galaxy Tab Active 3 e Galaxy XCover 5 poiché l’azienda ha fatto qualcosa di simile con Galaxy S6, Galaxy S7 e la serie Galaxy S8 nel passato. Staremo a vedere come andranno le cose nel corso dei prossimi mesi. Nel frattempo, occorre prendere atto che il produttore intenda non lasciare nulla al caso sotto questo punto di vista, come abbiamo osservato di recente con la mossa che coinvolge tanti top di gamma lanciati sul mercato tra il 2020 ed il 2021.

Vedremo nelle prossime settimane se ci saranno ulteriori novità pensate per il pubblico che si ritrova con un Samsung Galaxy in questo periodo. Anche per modelli più vecchi rispetto a quelli citati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>