La nuova catena su come aggirare algoritmo Facebook arriva anche su device Android

di Gio Tuzzi 1

Circola in modo incontrollato una fake news a proposito di una procedura mai confermata dagli esperti di settore

Sono disponibili nuove informazioni, almeno sulla carta, per gli utenti propensi ad aggirare algoritmo Facebook. Da alcuni giorni a questa parte, infatti, risulta in circolazione una nuova catena che diffonde informazioni false a proposito di una procedura che tutti dovremmo seguire, affinché il popolare social network non mostri i contenuti che pubblichiamo al suo interno alla solita selezione di 25 persone. Una storia vecchia, molto vecchia, che oggi 18 aprile ci è stata segnalata però in una variante differente.

aggirare algoritmo Facebook

Analisi sulla nuova catena per “aggirare algoritmo Facebook”

In particolare, la nuova catena che ci dice come “aggirare algoritmo Facebook” assume connotazioni diverse rispetto a quella che abbiamo imparato a conoscere negli anni, ma il concetto è sempre lo stesso. La fake news, infatti, non fa altro che alimentare disinformazione su una questione che in primis non è mai stata confermata dai vertici dello stesso social network. In secondo luogo, qualora le cose stessero come ci viene detto, in riferimento ad una selezione di 25 persone che possono visualizzare i nostri post, state pur certi che non potreste risolvere il problema con una procedura da copia e incolla. Questo il testo originale della catena in questione:

“Grazie del consiglio per aggirare FB… funziona!! Ho un profilo completamente nuovo. Vedo post di persone che non vedevo piu’. Il nuovo algoritmo Fb sceglie le stesse persone – circa 25-che vedranno i tuoi post. Trattieni il dito ovunque in questo post e clicca su “copia”. Vai alla tua pagina dove c’è scritto “a cosa stai pensando”.Tocca il dito ovunque nel campo vuoto. Fai clic su incolla. Questo aggirerà il sistema.
Ciao nuovi e vecchi amici!”.

Insomma, ora sapete come riconoscere la catena che ci dice come aggirare algoritmo Facebook, ma soprattutto sapete come avvisare coloro che alimentano una fake news analizzata in queste ore anche dai colleghi di Bufale.net. Staremo a vedere nelle prossime ore quanto diventerà virale questo messaggio, sperando che gli utenti italiani inizino una volta per tutte a diffidare di messaggi simili. Del resto, la versione originale della catena, come tutti sanno, circola ormai da anni sulle bacheche di tanti nostri contatti.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>