Su tanti smartphone Android la catena WhatsApp con Coronavirus sulle scarpe il 15 marzo

di Gio Tuzzi Commenta

Alcune informazioni utili a proposito di una catena che ha preso piede questa domenica qui in Italia

Va assolutamente analizzato un nuovo messaggio vocale WhatsApp, che a quanto pare oggi 15 marzo sta arrivando anche a diversi utenti in possesso di smartphone Android, in riferimento alla possibilità di ritrovarsi con il Coronavirus sulle scarpe. Fermo restando che il virus possa trovarsi anche su oggetti, ci sono alcuni aspetti da prendere in esame sulla storia della sua resistenza per 9 ore sull’asfalto e delle suddette calzature come veicolo per l’infezione.

Coronavirus

Dettagli sull’audio WhatsApp con Coronavirus sulle scarpe

Cosa c’è che non torna a proposito del messaggio audio WhatsApp relativo alla prospettiva che ci si possa ritrovare con il Coronavirus sulle scarpe? Se da un lato si conferma la tesi del virus su determinati oggetti, è assai improbabile che le intemperie e fattori ambientali possano renderlo resistente anche sull’asfalto. A questo si aggiunge quanto riportato da Bufale.net questa domenica, visto che la trasmissione vera e propria dell’infezione può avvenire tramite tosse degli infetti, strette di mano con questi ultimi ed altri contatti ravvicinati.

A seguire, comunque, possiamo analizzare più da vicino il messaggio audio WhatsApp, in modo tale che anche gli utenti Android lo possano riconoscere in queste ore. Del resto, smentire informazioni di questo tipo, in grado di alimentare ansia e preoccupazioni degli utenti italiani in un momento storico del genere, diventa molto importante:

“Ciao ragazzi, volevo soltanto dirvi questa cosa, perché stasera ci ha telefonato uno dei nostri amici medici di Milano e ci ha caldamente consigliato di utilizzare solo un paio di scarpe per andare fuori, e lasciarle fuori dalla porta di casa una volta utilizzate. Perché sembra che il virus riesca a rimanere vivo per 9 giorni sull’asfalto. Questo è il motivo per cui vedevamo tutte quelle immagini in cui i cinesi facevano la disinfestazione nelle strade.

Ed è il motivo per cui stanno iniziando a fare la disinfestazione qua. A Milano almeno. Quindi, siccome ci hanno chiesto di diffonderlo, non lo faranno via televisione per non gettare il panico. Però ci hanno detto di diffonderlo tra le persone che conosciamo per mantenere questa buona regola. Ciao a tutti”.

Insomma, catena WhatsApp di oggi 15 marzo da smentire nel modo più assoluto, per tutti coloro che dispongono di un modello Android e che al contempo nelle ultime ore si sono ritrovati con un testo virale in grado di accentuare l’apprensione di chi non sta vivendo bene questa fase. Anche sui vostri Huawei, Xiaomi e Samsung Galaxy è arrivato? Fateci sapere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>