Tanti problemi risolti con le ultime beta di Android 13: aspettative sull’aggiornamento

di Gio Tuzzi Commenta

Tutte le informazioni necessarie per approcciare al meglio il pacchetto software

Aumentano le aspettative nei confronti dell’aggiornamento Android 13, in riferimento alle ultime beta che sono state sfornate da Google. Il colosso americano, per chi se lo stesse chiedendo, ha concepito Android 13 Beta 3.3 che “include gli ultimi miglioramenti di stabilità e prestazioni e le seguenti correzioni di bug”. Insieme a un trio di patch che dovrebbero correggere la connettività.

Android 13

Cosa sappiamo sulle ultime beta di Android 13: riscontri sull’aggiornamento

Provando a fare il punto della situazione, le informazioni ufficiali ci dicono che la beta 3.3 di Android 13 interviene fondamentalmente per risolvere problemi riscontrati sui Pixel. Proviamo ad elencare le problematiche che sono venute a galla per il pubblico, secondo le informazioni raccolte di recente:

Risolto un problema per cui i dispositivi non potevano connettersi a una rete WiFi anche quando la rete era disponibile e la potenza del segnale era buona.
Risolto un problema con BluetoothManagerService che portava a prestazioni lente e avviamenti a freddo per le app.
Risolto un problema con Connectivity Thermal Power Manager che causava rallentamento del rendering dell’interfaccia utente, mancata risposta nelle app e scarse prestazioni della batteria in alcuni casi.

Oltre alle correzioni relative alla rete, il nuovo Android 13 Beta 3.3 introduce anche una serie di nuove correzioni che dovrebbero migliorare l’interfaccia utente/UX. Anche in questo caso, occorre riepilogare le informazioni venute a galla per il pubblico interessato allo sviluppo del pacchetto software.

Risolto un problema con Pixel Launcher per cui se l’opzione Mostra sempre tastiera era abilitata per il cassetto delle app, quando l’utente chiudeva il cassetto delle app e apriva una cartella delle app nella schermata Home, anche la tastiera veniva mostrata erroneamente.
Risolto un problema per cui in alcuni casi, come il gesto di tornare indietro, l’interfaccia utente del sistema si arrestava in modo anomalo.
Risolto un problema per cui in alcuni casi dopo che un dispositivo veniva collegato per la ricarica (ad esempio durante la notte), il dispositivo non rispondeva fino al riavvio.
Risolto un problema del kernel con lib/list_debug.c che causava il panico del kernel per alcuni dispositivi.

Android 13 con beta 3.3 rappresenta ancora oggi una sorpresa a detta di utenti ed esperti del settore.  Il motivo per cui questo pacchetto software è stato sorprendente si spiega facilmente. A quanto pare, sono trascorse solo due settimane dall’ultima versione e l’ultimo aggiornamento è stato a dir poco sostanziale. Insomma, ci sono diversi aspetti che dobbiamo mettere a fuoco per chi intende procedere con il download di Android 13 con le beta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>